Torna alla pagina WIKI

Cosa è il Massaggio terapeutico, quando è indicato e quando no

Massaggio terapeutico, la sua storia in breve

Il massaggio è la più antica forma di medicina che esista. È così che abbiamo iniziato a curare i nostri dolori e le nostre malattie. Quello di toccare, sfregare o massaggiare una parte dolente, è un gesto naturale che spesso facciamo senza nemmeno rendercene conto. È quindi impossibile determinare quando sono nati i massaggi. Da quando esiste l’uomo esistono i massaggi come forma terapeutica e di rilassamento.

Il massaggio terapeutico nell’antichità

I più antichi documenti che parlano di massaggio e lo mettono in relazione con la salute, parliamo quindi di massaggio terapeutico, risalgono alle zone che oggi conosciamo come Cina e India. Nel testo cinese Kong Fou scritto intorno al 2700 a.C. si parla dell’uso di massaggi, così come nel testo dell’Ayur-Veda scritto un migliaio di anni dopo. Fu tramite Alessandro Magno che il piacere del massaggio arrivò in Europa. Sappiamo che i greci hanno influenzato la cultura, la religione e molte abitudini dei romani. Fra le cose che i romani hanno imparato dai greci si trova anche l’uso dei massaggi.

Il “moderno” massaggio terapeutico

Il padre di questa terapia è Pehr Henrik Ling (Ljunga, 15 novembre 1776 – 3 maggio 1839), medico e insegnante di ginnastica svedese. A lui dobbiamo l’invenzione della spalliera svedese, del quadro svedese e anche del massaggio svedese, prima forma di massaggio terapeutico e antenato di tutti le sue forme oggi esistenti. È stato lui il primo a descrivere questa disciplina come forma di terapia con regole e norme deontologiche e ad indicarne le indicazioni e le controindicazioni.

Paolo Ortelli di MTC Fisioterapia mentre esegue un massaggio terapeutico. Fisioterapia MTC si trova a Balerna ed è raggiungibile da Mendrisio, Chiasso, Novazzano.

Paolo Ortelli di MTC Fisioterapia mentre esegue un massaggio. Fisioterapia MTC si trova a Balerna ed è raggiungibile da Mendrisio, Chiasso, Novazzano.

Tecniche usate

Il massaggio terapeutico include numerose tecniche e tipologie di manipolazione, che si possono suddividere nelle seguenti categorie:

Paolo Ortelli di MTC Fisioterapia mentre esegue un massaggio terapeutico. Fisioterapia MTC si trova a Balerna ed è raggiungibile da Mendrisio, Chiasso, Novazzano.

Paolo Ortelli di MTC Fisioterapia mentre massaggia un paziente. Fisioterapia MTC si trova a Balerna ed è raggiungibile da Mendrisio, Chiasso, Novazzano.

Sfioramento

è la tecnica con cui si inizia e si finisce ogni seduta di massaggio terapeutico. Il massaggiatore fa scivolare la sua mano sulla pelle del paziente senza esercitare pressione alcuna.

Sfregamento

simile allo sfioramento ma questa tecnica richiede una pressione maggiore.

Frizione

le mani del massaggiatore sfregano la pelle rimanendone sempre a contatto. In questo modo si può agire sia sugli strati superficiali che in quelli più profondi.

Impastamento

questa tecnica del massaggio terapeutico, con cui si pizzicottano trasversalmente i muscoli, deve il suo nome alla somiglianza delle sue mosse con quelle che si fanno quando si impasta la farina. Va eseguita solo su persone con sufficiente massa muscolare.

Pressione

con questa tecnica si pizzicotta la pelle. È indicata per riassorbire gli edemi e per migliorare la circolazione sanguigna.

Percussione

come dice il nome, questa tecnica consiste nel percuotere dolcemente, con le dita o con il bordo delle mani, il corpo del paziente. È ottima per sciogliere le contratture muscolari, per favorire la vascolarizzazione dei muscoli e per favorire il rilassamento del sistema nervoso.

Vibrazione

per usare questa tecnica il terapeuta produce sulla pelle del paziente una vibrazione, o un tremolio, agendo con piccoli e rapidi movimenti laterali prodotti dalle sue mani.

Per cosa è consigliabile il massaggio terapeutico

Questa terapia consiste in diversi tipi di tecniche che aiutano il benessere e la salute, principalmente degli apparati muscolare e scheletrico. Ha un effetto benefico anche sui vasi linfatici e sulle terminazioni nervose di tipo motorio. Come molti tipi di massaggio, ha un effetto rilassante. Il massaggio terapeutico è quindi consigliabile in casi di:

  • Contratture muscolari
  • Dolori muscolari
  • Ritenzione idrica agli arti inferiori causata da problemi di circolazione
  • Lotta alla cellulite
  • Stress
  • Postura scorretta
  • Indurimento dei tendini
  • Fatica post gara o allenamento degli sportivi
  • Trattamento delle cicatrici post-chirurgiche

Quando evitare il massaggio terapeutico

Il massaggio non ha grosse controindicazioni e si può senza dubbio classificare come a basso rischio. Come tutti i massaggi, deve essere comunque eseguito da personale abilitato e qualificato, che sarà in grado di consigliare il paziente sul se evitare del tutto il massaggio, o quale tipo di trattamento evitare. In generale il massaggio terapeutico è sconsigliato nei seguenti casi:

  • Gravidanza e nei giorni successivi al parto
  • Emofilici
  • Fratture o ferite non ancora rimarginate bene
  • Osteoporosi
  • Zone colpite da tumore
  • Morbo di Parkinson
  • Calcoli
  • Febbre
  • Infezioni in corso

Il massaggio terapeutico per te

Il terapista, attraverso una vasta gamma di tecniche di massaggio terapeutico, si impegna a soddisfare le esigenze personali di ogni paziente. In primo luogo, conduce una valutazione sulle limitazioni fisiche. Quindi, sviluppa un programma appositamente studiato per le esigenze specifiche del paziente.

Torna alla pagina WIKI