STIMOLAZIONI POSTURALI RIFLESSE

Indicazioni

 

  • In generale la terapia di SPR è molto ben sopportata e spesso richiesta una volta provata.
  • Si può utilizzare come terapia singola, ed in questo caso le SPR presentano il vantaggio di non essere dolorose e di avere un numero maggiore di stimoli rispetto all’ Ortoprassia che permette di meglio rilassare e riequilibrare i tessuti, anche su punti di tensione muscolare come i punti Trigger.
  • Si usa spesso sui pazienti anziani (molte volte è l’unica che si può fare).
  • Localmente la terapia interessa anche le fasce muscolari, l’ipoderma e tutto il connettivo. Spesso si sentono degli schiocchi dovuti alla liberazione di aderenze sottocutanee, in particolare lungo il dorso.
  • Esistono anche stimolazioni viscerali, sottoforma di manovre generalizzate, da effettuarsi col paziente in piedi.
  • La terapia lungo il cuoio cappelluto ricalca praticamente i punti e le zone della Cranio-Puntura, una particolare tecnica della MTC, che induce attraverso la punzione delle zone craniali, in senso longitudinale, un riequilibrio riflesso delle aree cerebrali sottostanti. Si usa in particolare per patologie cerebrali.